Tempo di lettura: 2 minutes
Potranno accedere allo screening, su base volontaria, tutti gli studenti frequentanti gli istituti di ogni ordine e grado.

di Redazione —

A comunicare il via libera ai test antigenici gratuiti in farmacia per gli studenti abruzzesi è l’assessore regionale alla Salute, Nicoletta Verì, dopo l’approvazione in Giunta regionale dell’accordo sottoscritto con le associazioni di categoria delle farmacie pubbliche e private, spiegando: «Una prima fase dello screening antigenico sulla popolazione scolastica si era già svolto nei mesi scorsi, ma l’attuale evoluzione della curva pandemica impone di dedicare particolare attenzione nell’adozione di ulteriori misure di prevenzione in contesti potenzialmente a rischio, come appunto la scuola.

L’utilizzo dei test antigenici rapidi in ambito scolastico pur considerando i possibili limiti nelle caratteristiche del test, accelera comunque la diagnosi di casi sospetti di Covid-19 e consente di individuare rapidamente i casi, isolarli e rintracciarne i contatti, facilitando la decisione di applicare o meno misure quarantenarie in tempi brevi ed evitando un eccessivo sovraccarico dei laboratori di riferimento. Anche il ministero, in una specifica circolare rileva come grazie all’uso di tali test rapidi sia stato intercettato, comunque, un rilevante numero di contagiati, probabilmente con alte cariche virali, che non sarebbero stati individuati in altro modo.».
Potranno accedere allo screening in farmacia, su base volontaria, tutti gli studenti frequentanti gli istituti di ogni ordine e grado: per i minorenni sarà necessario il consenso dei genitori o dei tutori legali, mentre i maggiorenni potranno procedere autonomamente. Eventuali casi positivi dovranno essere successivamente confermati dal tampone molecolare.

error: Content is protected !!