Tempo di lettura: 2 minutes
È quanto emerge dal report settimanale dell’ALTEMS dell’Università Cattolica che ha calcolato quanti ricoveri ospedalieri sono stati rinviati e comunque non effettuati rispetto a quelli programmati.

di Redazione –

Durante la prima ondata pandemica, tra marzo e giugno 2020, sono stati persi, complessivamente, a causa dell’emergenza Covid oltre 1.100.000 di ricoveri, di cui oltre 500.000 sono ricoveri ordinari programmati e mai effettuati, per un valore economico pari a 3.500.000.000 di €. Per i ricoveri in Day Hospital la perdita è stata del 60,09%, cioè di oltre uno su due. Il peso di queste cure “interrotte” di certo non è indifferente, basti pensare che, tra effetti diretti ed indiretti, il Covid-19 ha portato la speranza di vita alla nascita nel 2020 a scendere di 1,5 anni , dati ISTAT. È quanto emerge dall’Instant Report Covid-19 dell’ALTEMS, Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari, dell’Università Cattolica nel confronto sistematico dell’andamento della diffusione del Sars-COV-2 a livello nazionale.

«Grazie alla certificazione giunta da AGENAS, in merito ai ricoveri effettuati nel periodo Marzo-Giugno 2020 vs. 2019 negli “Indicatori di Sistema” riportati nel Sistema di valutazione della capacità di resilienza del Sistema sanitario nazionale, oggi possiamo finalmente confermare le stime effettuate da ALTEMS nell’Istant Report del 6 giugno 2020. Tra Marzo-Giugno 2020 la contrazione di attività di ricovero, rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente, è stata massima in regione Lombardia (-202 su 711 ricoveri totali). Per la regione Campania risulta una riduzione maggiore (rispetto alle altre regioni) nei ricoveri urgenti (- 34 su 123). In termini percentuali, in Puglia è stata registrata la riduzione maggiore (-51.29%). 
Considerando il DRG medio per i ricoveri urgenti ed ordinari, che risulta dal Rapporto annuale sull’attività di ricovero ospedaliero, è stata stimata la perdita dovuta a tale minor volume di ricoveri. Si giunge a stimare un valore (perdita) complessivo dovuto ai minori ricoveri (urgenti, ordinari programmati, DH), effettuati, nel periodo Marzo-Giugno 2020 rispetto a Marzo-Giugno 2019, pari a oltre € 3.500.000.000 a fronte di una stima iniziale effettuata da ALTEMS a Giugno 2020 pari a 3.300.000.000. La “perdita” maggiore è legata ai ricoveri ordinari programmati meno 2.027.427.931 di €, a seguito di meno 514.775 ricoveri. Mentre, per i ricoveri urgenti la “perdita” è superiore a un milione, meno 1.066.924.718 di € e per i ricoveri in DH si attesta pari a -meno 451.181.78
», afferma il professor Americo Cicchetti, direttore dell’ALTEMS.

error: Content is protected !!