Tempo di lettura: 2 minutes
GEMMATO-ZULLO: «La politica deve farsi carico delle istanze dei ceti produttivi e del mondo agricolo, sempre più schiacciato dalle logiche di un’Europa matrigna. Per questo abbiamo preso un impegno concreto, chiedendo un incontro con l’assessore regionale all’Agricoltura già per lunedì 7 giugno. Auspichiamo una risposta fattiva e concreta del governo regionale.».

di Redazione –

«Abbiamo registrato le complessità del loro settore in questo momento particolare con l’ingiusto valore attribuito al loro prodotto, che non riesce a coprire neppure i costi di produzione, è un danno non solo economico, ma anche sociale, lede la dignità del lavoratore e mortifica i suoi sacrifici. La politica deve farsi carico delle istanze dei ceti produttivi e del mondo agricolo, sempre più schiacciato dalle logiche di un’Europa matrigna. Per questo abbiamo preso un impegno concreto, chiedendo un incontro con l’assessore regionale all’Agricoltura già per lunedì 7 giugno.

Auspichiamo una risposta fattiva e concreta del governo regionale», hanno detto l’on. Marcello Gemmato, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia, il capogruppo in Regione, Ignazio Zullo e i dirigenti locali del Partito, che nel pomeriggio dello scorso 2 giugno 2021, hanno incontrato a Casamassima i produttori di ciliegie del Sud-Est barese che da giorni protestano riversando per strada il raccolto contro il mercato delle grandi distribuzioni e del rincaro delle ciliegie che ha raggiunto cifre spropositate: pagate 1 € al kg ai produttori, vengono rivendute nelle catene della grande distribuzione del nord, addirittura, intorno ai 16 € al kg.

error: Content is protected !!