Tempo di lettura: 3 minutes
Nel Protocollo d’Intesa, sottoscritto tra dalle due organizzazioni territoriali, si delinea l’unione di intenti formale per la collaborazione e lo sviluppo di itinerari culturali, naturalistici e storico-religiosi.

di Redazione —

Lo spazio dell’Italia Meridionale e Insulare che cresce facendo Sistema è l’intento comune tra le Associazioni di Categoria ConfGuide di Foggia ed Avellino che lo scorso 1 Marzo 2021, attraverso la sottoscrizione di un Protocollo d’Intesa, a firma dei rispettivi presidenti, dr. Giuseppe Frattarolo e dott.ssa Emilia Bonaventura, vogliono realizzare mettendo in sinergia i limitrofi territori di competenza.
ConfGuide è un’associazione di categoria in seno a ConfCommercio Imprese per l’Italia ed i due sindacati oltre a far parte della Giunta di ConfGuide Nazionale, sono rappresentati anche in Confcommercio Professioni, in modo da dare rilevanza e rafforzare la tutela dei nuovi impieghi espressi nelle professioni intellettuali, in particolare nell’ambito del settore culturale e turistico, con il compito di promuovere le competenze delle risorse umane attraverso le azioni congiunte di tutela, aggiornamento e rappresentanza territoriale.

Presidente di ‘Confgiude
di Avellino

In un periodo così complicato dovuto alla situazione pandemica in atto ed alla lenta e graduale ripresa che coinvolge soprattutto il comparto turistico e delle sue professioni, l’intento delle due organizzazioni è quello di cooperare in sinergia per superare le difficoltà territoriali facendosi forza sulle identità territoriali simili e sulle potenzialità comuni dei propri territori limitrofi.

Presidente di ‘Confgiude
di Foggia

Gli obiettivi condivisi dai rispettivi Direttivi sono: rafforzare l’identità culturale tra  i territori e creare opportunità di sviluppo e lavoro tra gli associati, sviluppare itinerari tematici nell’ambito culturale, naturalistico e storico-religioso, organizzare proposte  formative  e  di aggiornamento professionale coordinato tra le due organizzazioni, consolidare la lotta all’abusivismo e confronto normativo per un miglior dialogo con le istituzioni, promuovere i territori in rete con idee progettuali inerenti le regioni Puglia e Campania in itinerari “dall’Adriatico al Tirreno” ed in ultimo superare le difficoltà del sistema facendo forza nella coesione di territori simili.
Le Organizzazioni, nel manifestare «piena e convinta volontà al lavoro comune per migliorare sempre più l’offerta turistica sostenibile e la valorizzazione del grande patrimonio artistico, culturale, archeologico, naturalistico e ambientale dei propri territori, creando opportunità per le risorse umane locali in un’ottica congiunta», sottolineano: «Siamo certi che questa cooperazione tra ‘ConfGuide’ territoriali possa essere un esempio per tanti territori contigui e che la potenzialità di un settore dinamico come quello turistico possa esprimersi mettendo a sistema le proprie risorse, diventando volano di ripresa economica ed impulso di sviluppo territoriale.».

error: Content is protected !!