Tempo di lettura: 2 minutes
ZULLO: «Ci dispiace molto non essere stati informati dalla presidente Capone di questo importante momento, probabilmente, avranno voluto tenere fuori le forze politiche di opposizione, per evitare che potessimo raccontare al generale Figliuolo come è davvero la situazione in Puglia. Attraverso i nostri parlamentari, chiederemo un incontro con il generale Figliuolo...».

di Redazione —

«Eravamo convinti che la visita del commissario per l’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo e il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio, avesse solo natura OPERATIVA.
Stamattina, invece, abbiamo scoperto, con non poca sorpresa, che è stato organizzato in Consiglio regionale un incontro con le Istituzioni.
Ci dispiace molto non essere stati informati dalla presidente Capone di questo importante momento, perché avremmo sicuramente partecipato, invece che assistere a un’autocelebrazione del duo Emiliano-Capone che, avranno voluto tenere fuori le forze politiche di opposizione per evitare che potessimo raccontare al generale Figliuolo come è davvero la situazione in Puglia.

Peccato, perché se il generale Figliuolo avesse avuto l’opportunità di incontrare tutte le forze politiche del Consiglio regionale avrebbe potuto avere un quadro più completo della situazione ed agire in maniera più concreta nell’interesse dalla Puglia.
Non solo, il commissario avrebbe dovuto incontrare le associazioni di categoria dei medici e degli infermieri, che avrebbero potuto esternare tutte le criticità che stanno affrontando, ma, ormai, siamo di fronte a una vera e propria TIRRANIA, dove l’opposizione viene zittita o tenuta all’oscuro di ciò che accade.

Peccato, perché è interesse di tutti uscire al più presto dal tunnel senza che nessuno si appunti medagliette sulla giacca. Del resto siamo convinti che pure il commissario Figliulo si sarà chiesto come mai, nei vari incontri, non ha mai incontrati forze politiche di opposizione: per questo motivo, attraverso i nostri parlamentari, chiederemo un incontro con il generale Figliuolo, perché riteniamo che la polvere non vada mai nascosta sotto il tappeto e, in Puglia, ormai ce n’è tanta!», dice, con rammarico, Ignazio Zullo, in qualità di capogruppo e a nome dell’intero gruppo consigliare di Fratelli d’Italia, per la decisione, dei presidenti Emiliano e Capone, di tenere un incontro istituzionale in Consiglio regionale, del quale le forze politiche di opposizione non erano informate.

error: Content is protected !!