Tempo di lettura: 3 minutes
DANIELE: «Il Comune di Foggia ha cancellato 850.000 € destinati alle famiglie, per l’assegnazione di buoni per la frequenza degli Asili Nidi. Una notizia vergognosa, se si pensa che i buoni sono destinati a famiglie di basso reddito che non potranno più frequentare nessun asilo nido per i costi eccessivi di questi servizi.».

di Redazione —

«Non c’è pace per le famiglie e gli Asili Nidi della città di Foggia. Dopo la confusionaria gestione dei Voucher conciliazione da parte della Regione, a cui grazie al nuovo Assessore Barone si è trovato finalmente una soluzione, ecco un’altra incredibile e sconcertante notizia. Infatti, abbiamo appreso con incredulità che i Servizi del Comune di Foggia hanno cancellato 850.000 € destinati alle famiglie, per l’assegnazione di buoni per la frequenza degli Asili Nidi. Una notizia vergognosa, se si pensa che i buoni sono destinati a famiglie di basso reddito che non potranno più frequentare nessun asilo nido per i costi eccessivi di questi servizi.

Chi ha potuto immaginare, in un periodo di grave emergenza sociale, un’azione di questo tipo?
Una notizia che il neo Dirigente del Servizio Pubblica Istruzione non ha neanche comunicato alle famiglie e ai gestori convenzionati. Una gestione discutibile di un ufficio che ci sorprende negativamente, visti i rapporti di leale collaborazione istituzionale che hanno sempre contraddistinto l’Assessorato all’Istruzione.
Il finanziamento delle famiglie per la frequenza dei servizi educativi per la Prima infanzia era in essere da circa 40 anni e ha sempre contraddistinto la nostra città nel bene.

Un taglio di bilancio che disimpegna il Comune da un servizio fondamentale, per cui ha anche avuto un significativo aumento di fondi dallo Stato centrale. Infatti, ammonta a circa 1.500.000 € la dotazione del Fondo di Solidarietà Comunale quale quota assegnata per i servizi di Asilo Nido. L’incremento dei trasferimenti è stato di circa 350.000 € negli ultimi due anni.
Abbiamo inviato una nota al Commissario Marilisa Magno chiedendo di essere convocati urgentemente e di correggere la proposta di bilancio di previsione proposta dai servizi comunali e di attivare immediatamente gli uffici comunali per la pubblicazione del Bando. Rinnoviamo pubblicamente l’invito alla dott.ssa Magno di essere ascoltati per evitare alla nostra comunità un’altra grave sofferenza.
Attendiamo con fiducia una convocazione prima dell’approvazione del bilancio», scrive il Presidente Regionale FISM, Federazione Italiana Scuole Materne e Nidi, di Puglia, Fabio Daniele, a propositodel bando degli asili nido a Foggia.

error: Content is protected !!