Tempo di lettura: 3 minutes
EMILIANO: «La cultura rende l’animo umano più disponibile a guardare le cose positive, a farsi anche convincere dalle istituzioni, che non sono perfette ovviamente e che però si sforzano in tutti i modi di dare una possibilità, una opportunità diversa.».

di Redazione —

Lo scorso 27 febbraio 2021 è stata inaugurata a Foggia la nuova Pinacoteca e Community libraryLa 9Cento Libri ad Arte”, per cui la Regione ha stanziato 120.000.000 di €, su progetto POR Puglia 2014/2020 Azione 6.7, per realizzare 129 biblioteche di comunità in tutta la Puglia.
La Community Library di Foggia, i cui lavori sono durati 2 anni e 3 mesi, sono costati circa 1.190.000 €, nasce con la mission di essere luogo di rilancio ed educazione alla cultura.

All’inaugurazione erano presenti il sindaco di Foggia, Franco Landella, l’assessore comunale alla Cultura, Anna Paola Giuliani, la dirigente regionale Sezione valorizzazione territoriale, Silvia Pellegrini, nonché, in video conferenza, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che ha così sottolineato: «Credo in questo luogo dedicato alla bellezza, all’istruzione e alla creazione dell’autostima. Penso che questo sia un modo per utilizzare bene il danaro pubblico. Mi auguro che leggendo i capolavori della letteratura internazionale, guardando le opere d’arte dei pittori, che sono lì esposti, i foggiani e i pugliesi imparino a volersi bene, a stimarsi. A comportarsi bene perché attraverso questa strada si arriva alla felicità, la vita migliore è la vita onesta.».

Per Emiliano l’investimento in cultura riveste un enorme valore sociale, questa è la ragione che ha spinto la Regione a portare il Medimex anche a Foggia e a credere in progetti come le Community library, che a Foggia fanno rete con scuola, università, Comune, polo biblio-museale, biblioteca Magna Capitana, museo civico, pinacoteca, nonché, in progetti come Street art, Musei raccontano la Puglia, Cartapulia, Radici e ali, Piiil cultura, che rientrano nella più ampia strategia regionale “Smart in”.

«La cultura rende l’animo umano più disponibile a guardare le cose positive, a farsi anche convincere dalle istituzioni, che non sono perfette ovviamente e che però si sforzano in tutti i modi di dare una possibilità, una opportunità diversa. Il luogo che inauguriamo è bellissimo. Ho sentito qualcuno paragonarlo a un angolo di Milano, io invece vorrei che a Milano dicessero di un luogo come questo che sembra un angolo di Foggia, perché tanti foggiani, tanti pugliesi hanno fatto grande la città di Milano e lo hanno fatto col sacrificio, con il lavoro, con lo studio, siamo tantissimi, un numero enorme.», ha concluso Emiliano.

error: Content is protected !!