Memoria acuta e concentrazione inossidabile sono i migliori alleati di studenti e lavoratori, nonché, di chi desidera condurre una vita sana dal punto di vista psichico, ma perché a volte si perdono? Alcuni consigli per evitare le possibili cause.

di Redazione —

Memoria acuta e concentrazione inossidabile sono i migliori alleati di studenti e lavoratori, ma anche di chi desidera condurre una vita sana dal punto di vista psichico, però, a volte, queste due funzioni della mente possono soffrire di un certo affaticamento per svariate ragioni, cosa che fa ricorrere molte persone all’integrazione alimentare, formulati attraverso un concentrato di vitamine e sostanze benefiche per l’organismo grazie alle quali viene stimolata la mente, tanto da tornare attiva ed elastica in breve tempo.

Prima di parlare di soluzioni per i cali di memoria e di concentrazione, dovremmo domandarci le ragioni per le quali, in alcune fasi della vita, il nostro cervello ci sembra come annebbiato e indolenzito. Perché la memoria sfarfalla e come perdiamo concentrazione e memoria?
Per individuare le possibili ragioni per cui ci sentiamo mentalmente affaticati dobbiamo prima fare una premessa importante: il corpo umano è una macchina complessa, per la quale scienza e medicina conducono studi e ricerche ogni giorno, soprattutto per il miglioramento della qualità della vita delle persone. Ecco perché qualsiasi piccolo o grande problema psico-fisico non andrebbe mai risolto superficialmente. Non bisogna soffermarsi solo a ciò che si legge, perché in presenza di particolari problematiche fisiche e psichiche la miglior soluzione è sempre quella del confronto faccia a faccia con un medico.
Ad ogni modo nulla ci vieta di condurre uno stile di vita più sano, orientato a tenerci alla larga dalle cattive abitudini che peggiorano la nostra salute fisica e mentale. Nel caso della memoria e della concentrazione, infatti, alcune consuetudini potrebbero rivelarsi piuttosto dannose per la salute.

Fumo di sigaretta e alcool, per esempio, sono i primi grandi nemici del nostro cervello e delle sue funzionalità. A queste si sommano ritmi di sonno sballati, alimentazione sregolata e cattive abitudini di igiene che, come sappiamo, provocano conseguenze spiacevoli in tutto l’organismo.
Inoltre, ad indebolire la mente sarebbe tutto ciò che la disabitui a lavorare. Progressivamente abbiamo iniziato a scrivere meno con le mani, a prediligere l’ascensore alle scale, ad utilizzare la calcolatrice anche per piccole operazioni di conto. Lo stesso vale per la lettura, un’attività che è stata quasi del tutto rimpiazzata dall’utilizzo di supporti visivi elettronici. Abbiamo perso l’abitudine di giocare dal vivo e di concederci un po’ di relax con hobby manuali e creativi, perché siamo circondati da soluzioni digitali pronte all’uso.
Tornare a compiere gran parte delle azioni quotidiane in modo manuale potrebbe aiutare la nostra mente a tornare più concentrata ed efficiente.
Aiutano molto anche i cambi repentini di abitudini come l’armadietto della palestra o il tragitto che percorriamo tutti i giorni, per andare a scuola o a lavoro.
Infine. Ma non ultima, anche, l’attività sportiva potenzia la mente, perché fa produrre tanti neuro-trasmettitori benefici che, assieme all’azione detossinante e purificante del sangue, produce un senso di benessere e di buon umore fondamentale per ritrovare la concentrazione e stimolare la memoria.

333.3446246 Nicola – Torremaggiore — 347.5270649 Piero – San Severo
Ufficio: Via Troia, 32 – San Severo
error: Content is protected !!