PANTALEO: «Non si interviene per sostenere strutturalmente il terzo settore in difficoltà per il caro bollette e per l’aumento dei cost… Si penalizzano poveri, lavoratori, pensionati e ‘Mezzogiorno’ con conseguenze preoccupanti per la tenuta sociale… Si spostano 3.700.000.000 dalle pensioni a misure che favoriscono l’evasione fiscale e la ‘flat tax’, per queste ragioni occorre cambiare la ‘Legge di Bilancio’ sbagliata che aumenta le disuguaglianze e non segna la rotta di uno sviluppo sostenibile.».

di Redazione —

L’Auser Nazionale, l’associazione di volontariato e di promozione sociale, impegnata nel favorire l’invecchiamento attivo degli anziani e valorizzare il loro ruolo nella società, con un proprio comunicato, fa sapere che sostiene e parteciperà alle mobilitazioni regionali e territoriali promosse dalla CGIL e UIL per cambiare la Legge di Bilancio che non risponde alla difficile condizione del Paese, spiegando, attraverso le parole del suo presidente nazionale, Domenico Pantaleo, che «A fronte della crescita delle povertà, di tantissime persone che fanno fatica ad arrivare a fine mese, della dilagante precarietà nel lavoro, delle povertà, della difficile condizione delle nuove generazioni e delle donne, del welfare sempre meno inclusivo e universale, si risponde con scelte politiche che vanno in direzione opposta al bisogno di benessere, giustizia e coesione sociale. I tagli al reddito di cittadinanza, il cambio del meccanismo di indicizzazione delle pensioni senza alcun confronto, le mancate risposte alla emergenza salariale, il ritorno dei voucher, le risorse insufficienti per sanità, istruzione e ‘Legge Delega’ sulla non autosufficienza sono misure profondamente inique.
Non si interviene per sostenere strutturalmente il terzo settore in difficoltà per il caro bollette e per l’aumento dei costi con conseguenze negative per l’assistenza alle persone più fragili. In questo modo si penalizzano poveri, lavoratori, pensionati e ‘Mezzogiorno’ con conseguenze preoccupanti per la tenuta sociale. Nel contempo si spostano 3.700.000.000 dalle pensioni a misure che favoriscono l’evasione fiscale e la ‘flat tax’,per queste ragioni occorre cambiare la ‘Legge di Bilancio’ sbagliata che aumenta le disuguaglianze e non segna la rotta di uno sviluppo sostenibile
.».
AUSER, rete nazionale, nel rendere nota la sua adesione alla manifestazione promossa dallo Spi Cgil, a Roma, per il prossimo 16 dicembre 2022, invita le proprie strutture a partecipare alla mobilitazione nazionale, sottolineando: «È gravissimo che la manovra economica si accanisca sugli anziani, tagliando la rivalutazione delle pensioni e, fatto ancor più grave, senza dare alcun seguito alla ‘Legge Delega’ sulla non autosufficienza. Una manovra profondamente iniqua che fa arretrare il Paese, taglia risorse alla sanità e aumenterà le diseguaglianze.».

333.344646 Nicola – Torremaggiore — 347.5270649 Piero – San Severo
Ufficio: Via Troia, 32 – San Severo
error: Content is protected !!