Tempo di lettura: 3 minutes
COLATRUGLIO: «Dobbiamo impegnarci tutti per il bene dell’associazione e per migliorare le attività di sensibilizzazione al dono del sangue e raccolta delle donazioni, a beneficio dei donatori e soprattutto di coloro che hanno bisogno dell’insostituibile gesto d’amore e di solidarietà.».

di Redazione —

Durante l’Assemblea dei soci aderenti alla sezione comunale dell’AVIS, Associazione Volontari Italiani Sangue “Michele Sardella” di Lucera, nella inconsueta modalità della videoconferenza, per la prima volta nella storia della sezione comunale, al fine di garantire il rispetto delle norme sul distanziamento sociale, è stato rinnovato il Consiglio Direttivo, che resterà in carica per il quadriennio 2021 – 2024.

L’assemblea elettiva del 21/02/2021, in videoconferenza dalla sala polivalente “Antonio Barbaro” della sede dell’AVIS di Lucera

Nella prima riunione del nuovo consiglio direttivo, nella sua nuova “formazione” con 11 componenti, è stato eletto presidente Antonio Colatruglio, già da anni nel direttivo dell’associazione, Giuseppe Curiale è stato eletto vice presidente e Francesco Soprano segretario dell’associazione dedita alla sensibilizzazione al dono del sangue, mentre, Consiglieri sono stati eletti: Piercarlo Mazza, presidente uscente, Michele Martinelli, i giovanissimi Lucia Magno e Angelo Tosches, Donato Giarnieri, Massimo Catapano, Francesco Croce e Albertino Lembo. Rinnovate anche le cariche del collegio dei revisori, che ha visto la riconferma dei soci Carlo Forteschi, Anna Pesce e Michele Sorangelo.

Il neo presidente dell’AVIS di Lucera
per il quadriennio 2021-2024

«Sono orgoglioso per la fiducia che è stata riposta in me dai soci ed in modo particolare dal Consiglio Direttivo. Siamo un bel gruppo di persone e dobbiamo impegnarci tutti per il bene dell’associazione e per migliorare le attività di sensibilizzazione al dono del sangue e raccolta delle donazioni, a beneficio dei donatori e soprattutto di coloro che hanno bisogno dell’insostituibile gesto d’amore e di solidarietà; la mia carica di Presidente sarà solo una “formalità”: sono e resto un socio donatore», le parole, a caldo, del neo-presidente subito dopo la sua elezione, Antonio Colatruglio, 36 anni, da oltre 10 anni socio donatore e dal 2009 segretario  e tesoriere del sodalizio lucerino, che ha appena tagliato il traguardo di 33 anni di attività in città, che ha sempre collaborato alla crescita dell’associazione, anche costruendo relazioni con le altre realtà del volontariato operanti in città, che ha rivolto un particolare ringraziamento al suo predecessore, Piercarlo Mazza, per l’ottimo lavoro svolto, nonostante le difficoltà, in modo particolare in quest’ultimo anno, che non è stato affatto facile.
L’AVIS Sezione di Lucera, sin dalla sua fondazione, svolge una lodevole azione di volontariato allo scopo di poter rispondere a quella che è sempre più una crescente domanda di sangue, che proviene da tanti che si trovano, purtroppo, nella condizione di particolare necessità. Attività di sensibilizzazione e di raccolta che non si è fermata, neanche nel corso del 2020 ed è proprio questo il principale impegno che il nuovo Consiglio Direttivo, ha assunto e che sicuramente cercherà di perseguire, mantenendo alto l’impegno dei tanti donatori e garantendo quella che è una “scorta” necessaria a quanti si rivolgono ad essa.

error: Content is protected !!