Tempo di lettura: 2 minutes

TOZIANO: «Durante l’iniziativa di mappatura un anonima donatrice, apparsa come la provvidenza, ci ha donato una statuetta della Madonna di Lourdes, che, oggi, il 12 febbraio 2021, ha trovato casa nella cavità naturale dell’unica guercia presente nel centro storico.».

di Redazione —

Durante il progetto ancora in corso d’opera, nato in simbiosi tra Giuseppe Toziano, del  Comitato Lucera Terra di Santi, Beati e Servi di Dio e il Rotaract di Lucera, in Provincia di Foggia, inerente la mappatura dell’edicole votive della città, «un angolo in particolare della città mi ha colpito, perche mi ha  ricordato la grotta in cui è apparsa la Madonna di Lourdes», dice Toziano, sottolineando: «In passato in periodi delicati e difficili, la città ha sempre ricevuto conforto dalla Madre Celeste e la testimonianza più bella è rappresentata dalle edicole votive situate in tutta la città.»

«Durante l’iniziativa di mappatura un anonima donatrice, apparsa come la provvidenza, ci ha donato una statuetta della Madonna di Lourdes che con il Plauso e la benedizione di Sua Ecc. Mons. Giuseppe Giuliano, avvenuta nella Basilica Cattedrale l’11 febbraio e l’autorizzazione del comune di Lucera, di oggi, il 12 febbraio 2021, la statuetta ha trovato casa nella cavità naturale dell’unica guercia presente nel centro storico.
Il vuoto naturale formatosi in quell’albero piantato più 100 anni fa, in ricordo di Giovanni Folliero che perse la vita durante la strage dimenticata del 1919, torna a riempirsi di vita», racconta Toziano, che, dopo aver ringraziato la Curia Vescovile, il Comune di Lucera, il falegname Antonio Viola, Lucia Carnevale, Lello Carnevale, Giulio De Troia, per la base in Legno e la donatrice anonima, «i media, ma non al cuore della città», conclude: «ci auguriamo, tutti insieme, che, con questo piccolo gesto, la Madonna di Lourdes protegga tutti gli ammalati, in questo periodo delicato per l’Italia e per il mondo intero.».

error: Content is protected !!