Tempo di lettura: 2 minutes
ZULLO: «I pugliesi l’hanno eletta per avere risposte serie e immediate su sanità, lavoro e ripartenza economica. Di certo non hanno bisogno del suo tutorial per imparare i segreti delle ricette culinarie. Caro Emiliano inizi a fare davvero il presidente della Regione.».

di Redazione —

«Michele Emiliano ha finalmente mostrato le sue vere qualità. Dopo aver incantato per mesi i pugliesi con annunci e spot mai realizzati, si pensi alla fantomatica e avveniristica fabbrica di mascherine ‘Made in Puglia’, ai bonus matrimoni e al nuovo ospedale della Fiera, di cui ancora oggi attendiamo una data certa sull’attivazione dei posti letto, adesso si butta in ciò che gli riesce meglio: l’enogastronomia e la sapiente tradizione, tutta pugliese, di mettere i pomodori secchi sott’olio.

Benissimo, caro presidente. Siamo felici che nel tinello di casa sua abbia riscoperto questa antica ricetta, su cui peraltro giace un’apposita legge regionale, mai attuata, per il riconoscimento delle IAD, le imprese alimentari domestiche, a proposito: che fine ha fatto?
Ti ricordiamo che i pugliesi ti hanno eletto per altro.
Non ti hanno eletto per dimostrare di saper fare le orecchiette, i taralli o di saper mettere nel boccaccio carciofi, melanzane e olive.
I pugliesi ti hanno eletto per avere risposte serie e immediate su sanità, lavoro e ripartenza economica. E di certo non hanno bisogno del tuo tutorial per imparare i segreti delle ricette culinarie. Caro Emiliano inizia a fare davvero il presidente della Regione.
I grembiuli da ‘Prova del Cuoco’ o da ‘Il Pranzo è servito’ non sono roba tua», dice Ignazio Zullo,  capogruppo regionale di Fratelli d’Italia.

error: Content is protected !!