Tempo di lettura: 2 minutes
Presentata interrogazione, per sapere se la Giunta regionale pugliese intende valutare la possibilità di prorogare ulteriormente per le Piccole e Medie Imprese la sospensione fino al 31 dicembre 2021 dei mutui concessi.

di Redazione —

«Mentre tutt’Italia riparte la Puglia resta al palo… ROSSO, con il rischio di rimanerci anche più a lungo visto che, è notizia dell’altra sera, data proprio dal presidente Michele Emiliano, sono finiti i vaccini.
È evidente che ci vorrà molto più tempo per le Piccole e Medie Imprese pugliesi per tornare a una pseudo normalità.
Sicuramente un tempo che non potrà essere il 30 giugno prossimo.

Fra due mesi e mezzo è impossibile, infatti, che si possa riprendere l’ordinario pagamento delle rate di mutui concessi dalla Regione Puglia, NIDI, Tecnonidi, Microcrediti, Fondo a favore delle Reti per l’Internazionalizzazione, ecc., attraverso Puglia Sviluppo.

Per questo motivo ho presentato un’interrogazione al presidente Emiliano e all’assessore allo Sviluppo Economico Regione Puglia, Alessandro Delli Noci, per sapere se la Giunta Regionale intende valutare la possibilità di prorogare ulteriormente per le Piccole e Medie Imprese la sospensione fino al 31 dicembre 2021 dei mutui concessi, traslando il piano di ammortamento dello stesso periodo in ragione degli effetti disastrosi della crisi economica sulle aziende pugliesi», dice Ignazio Zullo, capogruppo di Fratelli d’Italia, dopo aver presentato un’interrogazione regionale, relativa alla proroga dei mutui per le imprese pugliesi, insieme al suo gruppo, composto dai Consiglieri regionali, Renato Perrini, Luigi Caroli, Giannicola De Leonardis, Antonio Gabellone, Renato Perrini e Francesco Ventola.

error: Content is protected !!