edonali8
Sono le di   Aggiornamento 30 gennaio 2020
 

APRICENA:


giovani e droga,
giornata di prevenzione e sensibilizzazione

POTENZA: "Il nostro territorio, anche alla luce degli ultimi tristi eventi accaduti in tutta la provincia, oltre alle utilissime manifestazioni di protesta e di condanna, ha bisogno di gettare le basi culturali e morali, contaminando positivamente alla radice il nostro futuro, pertanto non si può che partire dai giovani, dalle scuole, che lo rappresentano.”.

di Redazione

Continua la campagna di sensibilizzazione nei confronti di cittadini apricenesi verso la legalità e le buone pratiche del vivere civile, tanto che nella mattina di mercoledì 29 gennaio 2020, presso l’Auditorium Scuola Superiore “Federico IIi”, l’Amministrazione comunale, guidata dal Sindaco, Antonio Potenza, da sempre in prima linea su questi temi, ha voluto dedicare un momento crescita collettiva ai più giovani con un’iniziativa, condivisa ed apprezzata anche dalla Prefettura di Foggia, sul tema della tossicodipendenza con un incontro dibattito “LA DROGA: CONOSCERE PER PREVENIRE”.
Di grandissima qualità il parterre dei relatori, con l’eccezionale e graditissima presenza del dr. Paolo Sirna, Questore della Provincia di Foggia, che ha parlato nel suo intervento circa i legami tra la droga e la criminalità, quindi, sono intervenuti la dott.ssa Tatiana Episcopo, Provveditore dell’Ufficio Scolastico Provinciale, la dott.ssa D’Andretta, psicologa dell’ASL, l’avvocato Maria Chiara Panella e le prof.sse Maria Luisa Sticozzi e Santina Francavilla.
L’evento, pianificato da tempo e fortemente voluto dal Sindaco e dal vice Presidente della Provincia di Foggia, Anna Maria Torelli, è stato organizzato in collaborazione con la Provincia di Foggia e l’Istituto Scolastico “Federico II”, per cui, il Sindaco di Apricena, Antonio Potenza, nel ringraziare il Presidente della Provincia di Foggia, Nicola Gatta, e la dirigente Alessia Colio, ha sottolineato: “Siamo contenti di questa iniziativa, perchè in questi anni abbiamo cercato in diversi modi ed in più momenti, di sensibilizzare la nostra popolazione su questi temi attuali. Ringrazio il Prefetto di Foggia, dr. Raffaele Grassi, per aver espresso parole di apprezzamento per questa nostra idea, il Questore per l’entusiasmo che ci ha trasmesso nel condividere questo momento per i nostri ragazzi, la Scuola per l’utilissima collaborazione. Il nostro territorio, anche alla luce degli ultimi tristi eventi accaduti in tutta la provincia, oltre alle utilissime manifestazioni di protesta e di condanna, ha bisogno di gettare le basi culturali e morali, contaminando positivamente alla radice il nostro futuro, pertanto non si può che partire dai giovani, dalle scuole, che lo rappresentano.”.