8
Sono le di   Aggiornamento 17 maggio aprile 2019
 

Arriva in Italia NewsGuard con i primi risultati sulla disinformazione online


FAKE NEWS: stampa italiana attendibile e veritiera

GRAMAGLIA: «Il panorama dell’informazione italiana non esce male nel complesso dall’analisi di NewsGuard. La stragrande maggioranza dei siti di informazione rispettano i nostri criteri di attendibilità e correttezza, ma non si tratta di pagelle, piuttosto di indicazioni su come migliorare qualità e trasparenza dell’informazione online.».

di Redazione

L’obiettivo di Steven Brill e Godon Crovitz, quando circa un anno fa hanno dato vita alla startup NewsGuard, è quello di “mettersi a guardia” delle notizie in modo da difendere e valorizzare il giornalismo di qualità garantendo ai lettori l’affidabilità delle notizie che si trovano online. Perseguendo il loro l'obiettivo, dal Regno Unito, dopo aver vagliato più di 2.000 siti negli Stati Uniti, sono giunti in Italia, dove NewsGuard, la redazione americana che certifica l’attendibilità dei media online, che funziona come un giornale, con riunioni di redazione utili a selezionare i siti da prendere in considerazione, analizzandoli e condividedo i risultati, attraverso un'analisi che prevede la realizzazione di una scheda informativa quanto più possibile dettagliata sul sito preso in considerazione e la verifica del rispetto di nove parametri, divisi in due macro aree, credibilità e trasparenza, ha recensito oltre il 70% delle notizie online ed tra le maggiori testate italiane promosse a pieni voti compaioo Agi Agenzia Italia, Il sole24ore, Il Fatto Quotidiano, Leggo e The Post International.
Il panorama dell’informazione italiana non esce male nel complesso dall’analisi di NewsGuard. La stragrande maggioranza dei siti di informazione rispettano i nostri criteri di attendibilità e correttezza, ma non si tratta di pagelle, piuttosto di indicazioni su come migliorare qualità e trasparenza dell’informazione online”, ha commenta Giampiero Gramaglia, giornalista, ex direttore dell’ANSA e oggi consulente senior di NewsGuard.
Nove criteri utilizzati dal servizio: non pubblicare notizie false, raccogliere e presentare notizie in modo affidabile, correggere o spiegare regolarmente gli errori, gestire in maniera responsabile la differenza tra opinioni e notizie, non pubblicare titoli ingannevoli, fornire informazioni su assetto proprietario e finanziamenti, segnalare in modo chiaro la pubblicità, indicare il nome dei responsabili e tutti i conflitti di interesse, fornire informazioni sugli autori del contenuto.