Tempo di lettura: 2 minutes
BELLOMO: «La nostra proposta di legge rappresenta il tentativo di individuare una mediazione tra la tutela della riservatezza e della libertà dei soggetti coinvolti e le esigenze di monitoraggio contro i comportamenti illeciti a danno degli ospiti di asili nido, scuole materne o di strutture socio-assistenziali.».

di Redazione —

«“Disposizioni in materia di videosorveglianza negli asili nido, nelle scuole dell’infanzia nonché presso le strutture socio-assistenziali per anziani, disabili e minori in situazione di disagio” al fine di tutelare i minori, gli anziani e i disabili e con l’obiettivo di garantire la loro sicurezza e la serenità delle loro famiglie, il tutto nel completo rispetto della normativa sulla privacy.
La nostra proposta di legge rappresenta il tentativo di individuare una mediazione tra la tutela della riservatezza e della libertà dei soggetti coinvolti e le esigenze di monitoraggio contro i comportamenti illeciti a danno degli ospiti di asili nido, scuole materne o di strutture socio-assistenziali.

La videosorveglianza consente di tutelare gli interessi di tutti in quanto permetterebbe l’individuazione rapida dei colpevoli senza danneggiare la privacy dei lavoratori, in quanto le registrazioni sarebbero consultabili solo dalle Forze dell’Ordine. Sarebbe, inoltre, una garanzia di tranquillità per le famiglie degli ospiti delle strutture», è la dichiarazione di Davide Bellomo, Capogruppo consiliare della Lega Puglia, insieme agli altri consiglieri del Gruppo, Giacomo Conserva, Gianfranco De Blasi, e Joseph Splendido, rilasciata dopo aver depositato in Consiglio regionale la proposta di legge utile a tutelare i minori, gli anziani e i disabili.

error: Content is protected !!