Tempo di lettura: 2 minutes
In attesa dell’ordinanza per anticipare scrutini, le date per Regione.

di Redazione —

Non ancora ci si stabilizza a scuola che già si formula la fatidica domanda: quando terminano le lezioni scolastiche? In un anno particolare, ancora caratterizzato da tanti stop delle attività didattiche in presenza e il proseguimento con le lezioni a distanza, tra circa un mese, giorno più, giorno meno, le lezioni termineranno, ma per chi aderirà si proseguirà con le attività di rinforzo della scuola estiva da giugno a settembre.

Per quanto riguarda gli scrutini, altra novità di questo anno scolastico, si attende l’arrivo di un’ordinanza, che ha già ricevuto il parere favorevole del CSPI e che dovrebbe essere pubblicata nei prossimi giorni, una norma già prevista nel DL 22/20 convertito nella Legge 41 del 6 giugno 2020, non potranno essere svolti prima del 1° giugno ed entro il termine delle lezioni fissato dai calendari delle Regioni e delle Province autonome, per cui in Emilia Romagna, Marche, Molise e Veneto si chiuderà il 5 giugno, in Umbria il 9 giugno, in Abruzzo e Provincia di Trento il 10 giugno, in Basilicata l’11 giugno, in Calabria, Campania e Sardegna il 12 giugno, in Friuli Venezia Giulia, Sicilia e Toscana: il 10 giugno, nel Lazio, Lombardia, Liguria e Valle d’Aosta l’8 giugno, in Piemonte e Puglia l’11 giugno, la Provincia di Bolzano il 16 giugno, mentre, la fine delle attività, per tutte le regioni, ad eccezione della Provincia di Bolzano, la fine delle attività della scuola dell’infanzia è prevista per il 30 giugno.

error: Content is protected !!