CODACONS: «Settembre si apre con il ritorno degli studenti a scuola, un vero e proprio “massacro” per le tasche delle famiglie tra corredo scolastico, libri e materiale vario… Non andrà meglio nel comparto dei trasporti: i pesanti incrementi dei carburanti alla pompa determineranno un aggravio dei costi di rifornimento. L’andamento al rialzo della benzina avrà conseguenze sulle tariffe energetiche, con una maggiore spesa per elettricità e gas.».

di Redazione —

L’autunno è dietro la porta, che cela una stangata per i consumatori italiani non indifferente. Infatti, le Associazioni dei consumatori fanno i conti di quanto si dovrà sborsare a breve: fra scuola, corredo scolastico e libri si può arrivare anche 1200 €, non mancano i rincari, ormai senza sosta, sul fronte carburanti, che peseranno per 75 € per il solo periodo autunnale, i prezzi al dettaglio, che prevedono rialzi sui listini, nonché, un ritocco in su anche per le bollette di luce e gas, non mancheranno rincari nei trasporti, bollette energetiche e prezzi al dettaglio, che porteranno alla maxi spesa di circa 1500 € a famiglia.

A fare i conti in questa direzione e a parlare di stangata d’autunno, è il Codacons, che afferma: «Settembre si apre con il ritorno degli studenti a scuola, un vero e proprio “massacro” per le tasche delle famiglie tra corredo scolastico, libri e materiale vario. Quest’anno, diari, zaini, astucci e tutto il materiale “griffato” per la scuola, in base alle nostre rilevazioni, costa in media il 3,5% in più rispetto allo scorso anno, con la spesa per il corredo che raggiunge quota 550 € a studente. A tale costo va aggiunta la spesa per i testi scolastici che può portare il conto totale a 1.200 € a studente.».
I prezzi al dettaglio evidenziano un generale aumento del costo della vita e, se l’inflazione si confermerà al rialzo, ogni famiglia dovrà mettere in conto per l’autunno un maggior esborso pari a 189 € a causa dei rincari dei listini.
«Non andrà meglio nel comparto dei trasporti: i pesanti incrementi dei carburanti alla pompa determineranno un aggravio dei costi di rifornimento per +75 € a famiglia solo nei mesi autunnali e ci saranno ripercussioni anche sul fronte delle bollette di luce e gas. L’andamento al rialzo della benzina avrà conseguenze sulle tariffe energetiche, con una maggiore spesa per elettricità e gas stimata in +24,5 euro a famiglia solo tra ottobre e dicembre rispetto allo stesso periodo del 2020», avverte il Codacons, che conclude: «Tutte queste voci causeranno una “stangata d’autunno” pari a circa 1.488,5 € a famiglia.».

<!-- Inizio codice Hotspot (Native Advertising) eADV.it per il sito ilcampanile.it -->
<script type="text/javascript">
(function() {var id = 'eadv-6-' + Math.random().toString(36).substr(2) + (new Date().getTime());document.write(String.fromCharCode(60,115)+'cript async="async" defer="defer" type="text/javascript" id="' + id + '" sr' + 'c="https://www.eadv.it/track/?x=19-12114-6d-6-4a-0-f1-12-6b-234x60-80-0-d0-3163&amp;u=itlic.aemlpian&amp;async=' + id + '&amp;w=250&amp;h=250&amp;cttl=05a098&amp;ctxt=222222&amp;cbg=ffffff&amp;cbgh=f2f2f2">'+String.fromCharCode(60)+'/sc' + 'ript>');})();
</script>
<!-- Fine codice Hotspot (Native Advertising) eADV.it per il sito ilcampanile.it -->
error: Content is protected !!