Tempo di lettura: 3 minutes
PIEMONTESE: «Abbiamo deciso di chiamarlo ‘Strada per Strada’ per dare il senso di un’azione capillare e popolare che, da Accadia, in provincia di Foggia, a Zollino, in provincia di Lecce, da Bari che è la città più popolosa a Celle di San Vito che è il paese con meno abitanti, consentirà a tutti i pugliesi di beneficiare dei 100.000.000 di € stanziati dal bilancio autonomo regionale per vedere rifatte strade, marciapiedi e piazze.».

di Redazione —

100.000.000 di € per sistemare strade e marciapiedi di tutti i 257 Comuni pugliesi «per la più grande operazione di manutenzione e cura di bellezza delle nostre comunità nella storia regionale», come il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha definito il programma regionale straordinario elaborato e proposto dal vicepresidente e assessore regionale al Bilancio e alle Infrastrutture, Raffaele Piemontese, posto all’ordine del giorno della Giunta regionale convocata lo scorso 16 giugno 2021.

«Abbiamo deciso di chiamarlo ‘Strada per Strada’ per dare il senso di un’azione capillare e popolare che, da Accadia, in provincia di Foggia, a Zollino, in provincia di Lecce, da Bari che è la città più popolosa a Celle di San Vito che è il paese con meno abitanti, consentirà a tutti i pugliesi di beneficiare dei 100.000.000 di € stanziati dal bilancio autonomo regionale per vedere rifatte strade, marciapiedi e piazze», le parole del vicepresidente e assessore regionale al Bilancio e alle Infrastrutture, Raffaele Piemontese, a cui hanno fatto eco quelle del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che ha sottolineato: «potendocelo permettere, data la virtuosità del bilancio regionale, mobilitiamo un investimento sulla qualità della vita che si tradurrà in cantieri e, quindi, in lavoro, per il prossimo anno e mezzo», durante la conferenza stampa di presentazione, che lo ha visto intervenire insieme a Lino Albanese, direttore del Dipartimento Bilancio e Infrastrutture, al dirigente della Sezione Lavori Pubblici, Raffaele Landinetti e al presidente della sezione pugliese dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani e sindaco di Polignano a Mare, Domenico Vitto, che ha ringraziato la Regione Puglia per «il più importante cantiere allestito in un settore su cui noi Comuni possiamo, con queste risorse, finalmente recuperare una boccata di ossigeno: per una città media, poter disporre di un portafoglio di 300-400 mila euro per la manutenzione delle proprie strade, è un fatto davvero straordinario.».

Il ciclo di opere sulle strade comunali che la Regione Puglia vuole innescare si concluderà entro la fine del prossimo anno, a partire dalla pubblicazione dell’Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, periodo in cui Comuni avranno 5 mesi di tempo per presentare uno o più progetti che, a pena di inammissibilità, siano esecutivi, quindi immediatamente cantierabili. Dall’ammissione al contributo regionale, avranno 6 mesi per indire le gare e aprire i cantieri e successivi altri 6 mesi per completare i lavori e rendicontare le spese alla Regione. All’inizio dei lavori, la Regione Puglia trasferirà ai Comuni il 70% delle risorse riconosciute, il restante 30% sarà trasferito alla conclusione.

I 100.000.000 di € sono stati ripartiti integrando due criteri oggettivi ponderati: il numero di abitanti al 1° gennaio 2020 ha pesato per il 55%, la superficie territoriale comunale per il 45%.  Le Amministrazioni comunali saranno le stazioni appaltanti, come ha concluso Emiliano: «Ora tocca ai sindaci cogliere questa opportunità unica mettersi al lavoro per elaborare progetti subito cantierabili e far funzionare bene e in modo trasparente questo complesso sistema di appalti e lavori pubblici a vantaggio dei cittadini, delle imprese e degli operai coinvolti in questo grande programma straordinario.».

error: Content is protected !!