Tempo di lettura: 2 minutes

di Redazione —

L’UNCEM, Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani, è molto soddisfatta per la firma del decreto del Ministro dell’interno che attribuisce a 1.968 Comuni italiani con popolazione inferiore ai 1.000 abitanti, 160.000.000 di € complessivi, circa 81.300 € ciascuno per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale e per l’abbattimento delle barriere architettoniche, nonché per gli interventi di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile.
Gli Enti beneficiari, il cui elenco è consultabile cliccando qui, sono tenuti ad iniziare l’esecuzione dei lavori entro il 15 maggio 2021.
Le somme aumenteranno nei prossimi anni: sono infatti stati già previsti, con la stessa finalità, 168.000.000 di € per ciascuno degli anni 2022 e 2023, 172.000.000 di € per il 2024.
«Sono risorse molto molto importanti I Comuni potranno scegliere quale opera, quale intervento realizzare. In un momento complesso per gli Enti locali queste sono opportunità da cogliere per iniziative che generino sviluppo, investimenti duraturi, all’interno di politiche green, intelligenti e a prova di futuro. Lo Stato investe sui piccoli Comuni e siamo convinti possa continuare a farlo positivamente nel perimetro prezioso della legge 158/2017, unica in Europa», sottolinea Marco Bussone, Presidente nazionale UNCEM.

error: Content is protected !!