Tempo di lettura: 3 minutes

DE LIETO: «Il LI.SI.PO. ricorda ai signori del “palazzo romano” che i poliziotti non sono carne da macello, è necessario assegnare senza ulteriore ritardo il medico alla Questura sannita. È impensabile che in piena emergenza sanitaria i vertici del Ministero dell’Interno ancora non hanno provveduto a tale assegnazione…».

di Redazione —

«Strano Paese il nostro, alla Questura di Benevento purtroppo, sebbene ci troviamo in piena pandemia, siamo costretti a registrare la oramai cronica assenza del medico della Polizia di Stato. Da circa 6 mesi, il dr. Angelo Peccerillo, è stato collocato in quiescenza. Da allora, nessun medico è mai stato assegnato alla Questura sannita, nonostante, da circa 20 giorni, il personale della ‘Squadra Mobile’, si trova a combattere contro un focolaio da ‘Covid-19’, che ha posto circa il 50% della forza a riposo medico ed un collega si trova a combattere tra la vita e la morte, in un letto della terapia intensiva dell’Azienda Ospedaliera “San Pio”. Al momento, si alternano i medici di Avellino, Caserta ed Isernia, ma non sono presenti quotidianamente, solo un paio di giorni se non addirittura un solo giorno a settimana!

Non è più tollerabile il trattamento riservato agli operatori di Polizia della locale Questura di Benevento, alla ‘Squadra Mobile’, su 33 unità in forza, ve ne sono 15 indisponibili perché contagiati da ‘SarsCov2’ e l’ufficio sanitario locale è del tutto assente, non avendo un medico! A nostro avviso c’è un’emergenza nell’emergenza, la mancanza del medico della Polizia di Stato con il ‘Covid-19’ che “galoppa” è gravissimo.

Cosa ha fatto e cosa vuole fare il Capo della Polizia circa l’assegnare di un medico alla Questura di Benevento?

Gli operatori di Polizia svolgono, fra mille difficoltà, un lavoro difficilissimo rischiando spesso la vita, hanno sempre e comunque adempiuto pienamente al loro dovere verso il Paese. Il trattamento “ittico facciale” che spesso viene loro riservato non è più tollerabile.
Che dire dell’elevato rischio di contagio del ‘Covid-19’ e della politica “balbettante” sulla scelta del vaccino e dei tempi di attesa ipotizzati per la Polizia di Stato e delle Forze dell’ordine in generale?
Al riguardo il LI.SI.PO. ricorda ai signori del “palazzo romano” che i poliziotti non sono carne da macello, è necessario assegnare senza ulteriore ritardo il medico alla Questura sannita. È impensabile che in piena emergenza sanitaria i vertici del Ministero dell’Interno ancora non hanno provveduto a tale assegnazione, tutto ciò a nostro avviso è semplicemente assurdo!
», dice il Segretario Generale del LI.SI.PO., Libero Sindacato di Polizia, Antonio de Lieto.

error: Content is protected !!