Tempo di lettura: 2 minutes

di Redazione —

«Gli aiuti europei del Recovery Plan sono davvero una grandissima occasione per la Puglia. Sicuramente occorre una grande sinergia fra tutte le forze politiche, al di là degli schieramenti, perché nel PNRR, Piano nazionale di rinascita e resilienza, che il Governo nazionale dovrà presentare alla Commissione Europea vengano inseriti progetti pugliesi cantierabili. Per questo motivo, pur ringraziando i direttori di Dipartimento e di Agenzie regionali che sono intervenuti in Commissione Bilancio per illustrare i progetti presentati da ogni singolo settore, ritengo che più che interventi spot e a macchia di leopardo sia necessario avere una visione politica e strategica della Puglia.
La domanda è: il presidente Michele Emiliano quale Puglia ha in mente?
Sarebbe un grande errore utilizzare le importanti risorse che arriveranno per singole infrastrutture. Questo è il momento di guardare al futuro, alla Puglia che vogliamo e non al Campanile, è il momento di immaginare quell’intersettorialità, che spesso manca nella strategia regionale, per cui finiamo, per esempio, per avere ospedali non collegati con i trasporti… 
Solo così si potranno individuare le priorità e quindi selezionare i progetti migliori. Oggi, francamente, la sensazione che ho avuto è di mancanza di collegamento fra i vari settori e di un grande calderone dove mettere di tutto di più. Senza nessuna logica e politica.
Il presidente Emiliano, o chi per lui, chi rilascia le interviste, venga in Commissione e illustri cosa vuole fare dei circa 20 miliardi che, forse, potrebbero arrivare in Puglia. Non utilizzi anche questa opportunità per cercare solo consenso o favorire qualche amico
», dice Ignazio Zullo, Capogruppo regionale di Fratelli d’Italia, a margine della Commissione Bilancio tenutasi presso la Regione Puglia.

error: Content is protected !!